Storia

 
1989: Da una nostalgica idea di un attempato scout, tale "Middiuccio" e Adamo che gli si affianco', nacquero le figure di AKELA e BAGHEERA e del BRANCO WAINGUNGA a Santa Teresa di Spoltore. Questo primo nucleo sara censito all’interno del Gruppo PE I° FSE .

1990: Si hanno i primi avvisi di nascita del riparto. Sempre censita nel PE I°, si forma e compie attività scout, una squadriglia libera composta da 6 ragazzi molto motivati e pronti ad accogliere i Lupetti al momento della salita. La guida di tale squadriglia è affidata a Graziano Savini.

1991: Ribadita la scelta verso lo scoutismo attuato dalla FSE, scelta voluta con fermezza dall’allora parroco Don Giuseppe Messori,nasce l’esigenza di affiancare a Branco e Riparto maschile le branche femminili: Cerchio e Riparto femminile. Lo stesso Graziano, divenuto leader della movimento scout a Santa Teresa, fa un appello alle mamme affinché si possa completare l’intero specchio di branche necessario alla richiesta ufficiale di apertura del Gruppo Spoltore I°. A tale appello, rispondono Carla ed Amelia che iniziano l’iter formativo per divenire Capo scout.

1992: 17 ottobre si aprono le branche femminili e il Riparto maschile. Cerchio: Fiore Che Sboccia Riparto femminile: Stella Alpina Riparto maschile: Robinson Crusoe.

In questo modo possono essere fatti i passi ufficiali per richiedere l'Autorizzazione come Gruppo autonomo che avverra' all’interno dell’anno con Capo Gruppo Berardo Spinozzi. Dopo alcuni anni, precisamente nel 1998, il Gruppo che conta circa 150 iscritti, e' composto da tutte le 6 branche previste ed ha al suo interno 5 Capi brevettati, ha finalmente raggiunto le condizioni perché la sua nascita possa essere ufficializzata dalla Federazione dello Scoutismo Europeo a livello internazionale. Questa ufficializzazione di cui esistono documenti in sede, e' stata ottenuta a nome del Capo Gruppo Scimia Giorgio . Nel suo corso il Gruppo ha avuto anche due sedi distaccate: a Villanova con il Riparto Guide e con il Riparto Esploratori (esperienza conclusa dopo due anni per mancanza di Capi del posto); a Spoltore centro con il Branco Battitore Grigio e con il Cerchio, per due anni, poi diventato Gruppo autonomo con il nome di Spoltore II Tra le attività più importanti possiamo ricordare il Campo Estivo in Italia con Ungheresi ed Austriaci, il Campo Estivo in Ungheria con gli Ungheresi e gli Austriaci, la Route in Austria del Fuoco, la G.M.G. a Parigi (clan e fuoco), la G.M.G. in servizio a Roma (clan) e il Campo Internazionale in Polonia (clan).   
                                                                                                       Amelia Scimia